Guardaroba perfetto, o quasi!

GUARDAROBA PERSONALIZZATO

Guardaroba: armadio o cabina armadio? Ante scorrevoli o a battente? Chiuso o a vista? Tante soluzioni, ma un unico problema: organizzarlo al meglio e secondo le proprie esigenze. Anche a voi capita spesso di essere alla ricerca dell’organizzazione perfetta del guardaroba?

Qui a casa si è adottato un sistema componibile, una soluzione tutta Ikea e rigorosamente senza ante. Utilizziamo una stanza da letto sufficientemente grande da permetterci di sfruttare al meglio ogni parete, suddividendo con cura gli spazi. Così, in una sola stanza si è riusciti a trovare posto al letto, al guardaroba e perfino alla libreria.

La soluzione per il guardaroba è simmetrica: due strutture Pax laterali, entrambe dotate di un bastone appendiabiti nella parte alta e quattro cassetti nella parte bassa. Fra i due Pax, quattro Besta uniti fra loro e supportati da sei piedini ci offrono ulteriori vani contenitore. In questo modo la parete del guardaroba è lineare ma movimentata, grazie alla diversa altezza nella parte centrale.

La parte centrale, inoltre, è funzionale. Ospita riviste e raccoglitori.

Il bianco prevale. Anche se alla parete opposta della stanza un importante comò in noce dei primi Novecento e un armadio ad un’anta della stessa epoca contrastano la dominanza del bianco, oltre ad accogliere la biancheria di casa.

Insomma, c’è posto per tutto! Eppure ho la necessità di organizzare un ulteriore spazio, al fine di sistemare giacche e indumenti in uso!

Ancora una volta il mondo Ikea è tornato a illuminare i miei modesti progetti.

Un ulteriore struttura armadio sarebbe stata troppo. La scelta quindi si è orientata sugli appendiabiti a parete della linea Mulig. Quattro, per la precisione.

I quattro magnifici Mulig renderanno il loro servizio con funzionalità, leggerezza e praticità. Si ultimerà così l’organizzazione di quello spazio ancora utile evitando di inserire un altro armadio.

Il progetto è di posizionarli nell’unica parte di parete rimasta libera, gli ultimi 1800 mm di spazio dietro la porta. Due in alto e i restanti nella parte bassa del muro. Una mensola sopra (per scatole e cappelli) e una sotto (per riporre le scarpe). Sto valutando ancora il risultato finale, ma sono ormai agli sgoccioli.

Vi mostro come una soluzione simile sia stata già ampiamente utilizzata, direi anche, ottimamente utilizzata e documentata su todayis.de 

Guardate qui:

guardaroba

todayis.de

Eccoli, sono proprio loro i magnifici Mulig.

In questo guardaroba aperto hanno optato per i Besta come vani contenitore inferiori. Sopra, invece, sono state utilizzate delle mensole per appoggiare le scarpe.

todayis.de

I sistemi componibili si rivelano un’ottima soluzione. Tendenzialmente hanno un buon rapporto qualità/prezzo e sono personalizzabili al punto che, studiati accuratamente, si avvicinano al prodotto su misura.

Appena il mio progetto sarà ultimato proverò a documentarlo con qualche foto.

E voi? Qual è la soluzione che più apprezzate per il vostro guardaroba?

Rispondi